NEWS DAL MONDO CREDEMLEASING  

Sosteniamo i nostri clienti colpiti dall’emergenza COVID-19

30-03-2020

Vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alle persone e alle aziende che sono state coinvolte dal Coronavirus.

Sosteniamo i nostri clienti colpiti dall’emergenza COVID-19, per questo abbiamo intrapreso alcune azioni per poter sospendere le rate dei leasing in un momento così delicato per l’economia.

 

Aggiornamento al 16.06.2021

Termini scaduti in data 15.06.2021 per la presentazione della richiesta di proroga dei termini di sospensione della moratoria D.L. "Cura Italia" prevista dal D.L. "Sostegni bis". Proroga non più richiedibile.

 

MORATORIA DECRETO CURA ITALIA - NOVITÀ              

Proroga dei termini di sospensione della moratoria D.L. “Cura Italia” prevista dal D.L. “Sostegni bis".

Rendiamo noto che per le sole imprese già ammesse alle misure di sostegno finanziario previste dal “Decreto Cura Italia” (ex art. 56, comma 2, lett. c), del D.L. n. 18, del 17.3.2020), il c.d. “Decreto Sostegni bis” (art. 16, comma 1, del D.L. n. 73 del 25.05.2021) prevede, previa comunicazione delle medesime imprese, la proroga dei termini di sospensione del pagamento, limitatamente alla sola quota capitale dei canoni di leasing,  dal 30.06.2021 al 31.12.2021.

La proroga non opera quindi automaticamente e la comunicazione di volersene avvalere deve pervenire per iscritto entro e non oltre il 15 giugno 2021.

Salvo disguidi, nei prossimi giorni tutti i clienti che già usufruiscono della misura di sostegno, riceveranno a mezzo PEC o mail una specifica comunicazione con allegato un piano di ammortamento che simula gli effetti della ulteriore proroga sul proprio contratto di leasing.

In tal modo ciascun cliente potrà valutare l’impatto finanziario derivante dall’allungamento di ulteriori sei mesi della durata del leasing e della facoltà di riscattare il bene al fine di poter decidere liberamente se prolungare la misura di sostegno o se farla cessare al 30 giugno 2021.

Qualora un cliente non ravvisi alcuna variazione rispetto al piano di ammortamento vigente, vuol dire che per effetto delle precedenti proroghe i canoni in scadenza dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021 sono già composti da soli interessi e quindi non trova applicazione il Decreto Sostegni bis.

In applicazione delle Linee guida dell’European Banking Authority (EBA) del 2 dicembre 2020, sul trattamento prudenziale delle moratorie, la Società si riserva di valutare gli effetti della eventuale ulteriore proroga sugli affidamenti presenti e futuri.

 

Come fare richiesta.

Termini scaduti in data 15.06.2021 per la presentazione della richiesta di proroga dei termini di sospensione della moratoria D.L. "Cura Italia" prevista dal D.L. "Sostegni bis". Proroga non più richiedibile.

 

Area FAQ

Clicca qui per leggere le risposte di Credemleasing alle domande più frequenti - FAQ circa la proroga dei termini di sospensione della Moratoria D.L. "Cura Italia" prevista dal D.L. "Sostegni Bis".  NEW

Clicca qui per leggere le risposte di Credemleasing alle domande più frequenti - FAQ circa la proroga e le modalità di accesso alla Moratoria D.L. "Cura Italia" che erano state introdotte dalla Legge di Bilancio 2021.

Clicca qui per leggere le FAQ del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).

Per ulteriori informazioni chiama il 0522-402600.

 

Aggiornamento alle modifiche introdotte dal Decreto "Sostegni Bis"

DECRETO LIQUIDITA' 
(tutti gli interventi sostenuti dal Fondo di Garanzia PMI)

Il DL n. 23 dell’8 aprile 2020 (cd. “Decreto Liquidità”) è stato convertito in Legge, con modificazioni, dalla Legge n. 40 del 5 giugno 2020. La Legge n. 178/2020 “(“Legge di Bilancio 2021”) ha esteso fino al 30 Giugno 2021 le misure previste dal Decreto Liquidità per l’accesso al credito alle imprese e la possibilità di utilizzo delle garanzie concesse dallo Stato attraverso il Fondo di Garanzia per le PMI.

Sono confermate le novità già in validità dall’8 aprile 2020:

  • La garanzia è gratuita.
  • Sono ammesse alla garanzia le operazioni di rinegoziazione del debito. L’importo massimo garantito è pari a 5 milioni di euro.

Il DL 73 del 25 maggio 2021 (cd. Decreto “Sostegni bis”) ha inoltre introdotto le seguenti modifiche, in vigore per le operazioni presentate al Fondo a partire dal 24 giugno 2021 e deliberate a partire dal 1° luglio 2021:

Per le operazioni fino a 30mila euro:

  • la copertura della garanzia diretta passa dal 100% al 90%;
  • la copertura massima dei confidi passa dal 100% al 90% dell’operazione finanziaria con riassicurazione/controgaranzia dal Fondo al 100%;
  • sono abolite le previsioni del DL n. 23 dell’8 aprile 2020 (cd. “Decreto Liquidità”) riguardanti il tasso di interesse massimo applicabile.

Per quanto riguarda le operazioni superiori ai 30mila euro (finanziamenti fino a 5 milioni di euro):

  • la copertura della garanzia diretta passa dal 90% all’80% (operazioni lettera c, comma 1, art.13 del DL Liquidità);
  • la copertura per l’intervento dei confidi rimane invariata al 90% con riassicurazione/controgaranzia del Fondo al 100% (operazioni lettera d, comma 1, art.13 del DL Liquidità);
  • la durata massima delle operazioni garantite viene aumentata da 6 a 8 anni (96 mesi) con la possibilità di richiedere il prolungamento fino al nuovo limite temporale per le domande già approvate (a copertura invariata per le operazioni di garanzia diretta).

Quali tipologie di finanziamenti prevede?

Sono previste tre opzioni di finanziamento sia di liquidità a breve termine sia per investimenti:

  1. finanziamento fino a 30.000€ per PMI e persone fisiche che esercitano attività d’impresa, arti o professioni, associazioni professionali, a società di professionisti nonché ad agenti di assicurazione, subagenti di assicurazione e broker iscritti alla rispettiva sezione del Registro Unico degli intermediati assicurativi e riassicurativi con copertura del 100% . I finanziamenti devono avere una durata massima di 180 mesi (15 anni). Dal 1 luglio 2021 la copertura viene diminuita al 90%;
  2. finanziamento fino a 800.000€ per imprese con fatturato fino a 3,2 milioni di euro con copertura fino al 80% del finanziamento ed estensione fino al 100% con l’intervento di un Confidi;
  3. finanziamento fino a 5 milioni di euro per le PMI con copertura fino al 80%.

Per accedere ai finanziamenti occorre essere iscritti al Registro delle Imprese oppure, se professionisti, occorre essere iscritti agli ordini professionali o essere aderenti ad associazioni professionali iscritte all'apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

Come richiedere il finanziamento fino a 30.000€?

Clicca qui per informazioni su come richiedere il finanziamento.

 

Come richiedere il finanziamento fino a 800.000€?

Clicca qui per informazioni su come richiedere il finanziamento.

 

Come richiedere il finanziamento fino a 5 milioni di euro?

Per poter richiedere tale garanzia il finanziamento deve essere nuovo e avere: 

  • una durata massima di 96 mesi;
  • un preammortamento con durata fino a 24 mesi (per finanziamenti di importo superiori a 25.000€);
  • un importo non superiore a uno di questi 3 parametri (alternativi tra loro):
    • il 25% del fatturato 2019;
    • il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile;
    • il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese. In questo caso devi presentare una apposita autocertificazione che attesti questo fabbisogno.

Compila i seguenti documenti e inviali direttamente al tuo gestore via PEC o via email non certificata:

  • Modello Allegato 4 - Garanzia Diretta -  completo in ogni sua parte e sottoscritto con firma;
  • Documento d'identità valido del rappresentante legale;
  • Per professionisti/Studi professionali: iscrizione all'Albo o certificato di attribuzione di partita IVA;
  • Se non già disponibile alla banca invia anche:
    • bilancio 2018 depositato e bilancio 2019 depositato oppure approvato ma non ancora depositato;
    • per società di persone e ditte individuali ultime due dichiarazioni fiscali presentate, comprensive del documento di trasmissione all'Amministrazione competente, e prospetti di Stato Patrimoniale e Conto Economico timbrati e firmati relativi agli ultimi due esercizi.

Clicca qui per scaricare il Modello Allegato 4 - Garanzia Diretta..

Credemleasing prenderà in carico la richiesta di leasing e procederà entro 25 giorni lavorativi alla valutazione di merito creditizio e alla verifica della presenza e conformità di tutti i documenti richiesti. Procederà quindi ad inoltrare la pratica al Fondo.
Il Fondo in media entro 7 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta comunica la propria delibera sulla garanzia.
Ricevuta la comunicazione della delibera della garanzia, sarà possibile concordare con il cliente la data per la stipula del leasing e della documentazione complementare per l’acquisto del bene.
Credemleasing sarà comunque in grado di predisporre tutta la documentazione contrattuale anzidetta  entro 5 giorni lavorativi dalla data di ricevimento della comunicazione del Fondo sulla garanzia.

Area FAQ

Clicca qui per leggere le FAQ del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).