NEWS DAL MONDO CREDEMLEASING  

Sosteniamo i nostri clienti colpiti dell’emergenza COVID-19

30-03-2020

Vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alle persone e alle aziende che sono state coinvolte dal Coronavirus.

Sosteniamo i nostri clienti colpiti dell’emergenza COVID-19, per questo abbiamo intrapreso tre azioni per poter sospendere le rate dei leasing in un momento così delicato per l’economia.

 

MORATORIA DECRETO CURA ITALIA

I nostri Clienti, che siano microimprese, piccole o medie imprese, come definite dalla Raccomandazione della Commissione europea n. 2003/361/CE del 6 maggio 2003, e fra queste anche i lavoratori autonomi titolari di partita IVA e le ditte individuali, aventi sede in Italia, possono richiedere la sospensione del pagamento dei canoni di leasing in scadenza prima del 30.09.2020, ai sensi dell'art. 56 del decreto legge n. 18/2020 (decreto “Cura Italia”), secondo una delle due seguenti modalità:

(i) la sospensione dell’intero canone (quota capitale e quota interessi) o

(ii) la sospensione della sola quota capitale dei canoni.

Possono beneficiare della misura le Imprese le cui esposizioni debitorie non siano, alla data della pubblicazione del predetto decreto (17.03.2020), classificate come esposizioni creditizie deteriorate ai sensi della disciplina applicabile agli intermediari creditizi.
Per poter usufruire delle misure previste dal decreto “Cura Italia”, l’Impresa deve rilasciare apposita dichiarazione con la quale autocertifica, ai sensi dell'art. 47 DPR 445/2000, di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell'epidemia da COVID-19.
Per ulteriori dettagli si rimanda alla lettura del citato decreto legge disponibile sul sito della Gazzetta Ufficiale.


Cosa fare per accedere alla richiesta di sospensione
Per accedere alla richiesta di sospensione del pagamento dei canoni del leasing è sufficiente

  1. compilare il seguente modulo Scarica il modulo richiesta sospensione D.L. 17 marzo 2020 n. 18
  2. inviare il modulo compilato, allegando copia di un documento di identità del firmatario/legale rappresentante, a assistenzaclienti@credemleasing.it o gestionectr.credemleasing@pec.gruppocredem.it

 

Area FAQ

Clicca qui per leggere le risposte di Credemleasing alle domande più frequenti - FAQ.

Clicca qui per leggere le FAQ del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).

Per ulteriori informazioni chiama il 0522-402600.

 

MORATORIA ABI (Accordo per il Credito ABI 2019 – Addendum 2020)

Le imprese che possono beneficiare delle misure previste nell’accordo ABI (“Accordo”) sono le PMI e le Microimprese  operanti in Italia in tutti i settori, come definite dalla normativa comunitaria, cioè con (i) fatturato non superiore a 50 mln di euro oppure con un totale di bilancio annuo non superiore ai 43 mln di euro e (ii) un numero di dipendenti inferiore alle 250 unità.

Possono beneficiare delle operazioni previste dall’Accordo anche le imprese  che presentino temporanee difficoltà finanziarie, a condizione che al momento della presentazione della domanda siano “in bonis”, ossia non abbiano nei confronti dell’intermediario finanziario “sofferenze”, “inadempienze probabili”, “esposizioni ristrutturate” o “esposizioni scadute/sconfinanti” da oltre 90 giorni.

Le predette imprese possono richiedere la sospensione, fino a 12 mesi, del pagamento della quota capitale implicita dei canoni di  leasing "immobiliare" o "mobiliare", a condizione che detti contratti:

  1. risultino in essere alla data del 31 gennaio 2020,
  2. nei 24 mesi precedenti alla richiesta non abbiano già beneficiato di una sospensione o allungamento (escluse quelle concesse “ex lege”) e
  3. abbiano canoni scaduti (non pagati o pagati parzialmente) da non più di 90 giorni dalla data di presentazione della domanda.

Per accedere alla richiesta di sospensione della quota capitale implicita dei canoni:

Scarica il modulo richiesta sospensione per Moratoria ABI

 

PER LE IMPRESE NON PMI

Credemleasing, inoltre, in questa eccezionale emergenza da Coronavirus che ha duramente colpito tutta l’Italia, è disponibile a valutare, in via ordinaria (secondo le proprie policy dei crediti e procedure deliberative), le richieste di sospensione della quota capitale implicita dei canoni di  leasing "immobiliare" o "mobiliare", fino ad un massimo di 12 mesi, da parte di tutte le imprese che vanno oltre le dimensioni  (di fatturato o di bilancio e dipendenti) previste dal decreto legge  Cura Italia e dall’Accordo ABI, per sostenerne le esigenze finanziarie.  Anche in tal caso i contratti per i quali si intende chiedere la sospensione dovranno rispettare tutte e tre le condizioni – 1), 2) e 3) - sopra descritte (Moratoria ABI).

Per accedere alla richiesta di sospensione della quota capitale implicita dei canoni:

Scarica il modulo richiesta sospensione per Imprese non PMI